sabato 26 dicembre 2015

MALTAGLIATI

E' Natale, tempo di luci, atmosfera molto particolare e calore e in ogni casa si preparano tante prelibatezze per questo giorno.
Tra i dolci che si preparano da me, ci sono i miei MALTAGLIATI, una sorta di cantucci ma ben lontani dalla ricetta di questi biscotti fiorentini. All'impasto dei  miei maltagliati, per renderli più gustosi e invitanti, aggiungo nocciole e uvetta.
Vediamo insieme come li ho relaizzati

INGREDIENTI:

- 500 gr di farina tipo 00
- 200 gr di zucchero
- 100 gr di olio evo
- 3 uova
- 1 bustina di lievito per dolci
- nocciole q.b.
- uva passa q.b.
- scorza di limone gratt.

PROCEDIMENTO:

  1. Mettete la farina mescolata con il lievito a fontana  e versate al centro lo zucchero e le uova e sbattete insieme
  2. Aggiungete l'olio, la scorza di limone e  mescolate bene 
  3. Infine, aggiungete le nocciole e l'uva passa e impastate il tutto fino a formare un impasto liscio e omogeneo.
  4. Ricavate tanti filoncini e infornate a 180° per circa 15-20 minuti
  5. Quando saranno ben dorati, sfornate e tagliate a fette
  6. Infornate di nuovo per circa 5 minuti
 

giovedì 24 dicembre 2015

SPAGHETTI CON LA MOLLICA Concorso Prelibata




 
Il Molise è una terra ricca di piatti fantasiosi e molto gustosi, nei quali si mescolano tanti ingredienti genuini e della tradizione.
Per conoscere meglio la mia terra, voglio  proporvi una ricetta molto antica, fatta da ingredienti poveri e allo stesso tempo, ricca di sapori che si mescolano tra loro per creare un qualcosa di davvero molto particolare, un primo piatto che racchiude in sè il dolce e il salato insieme. 
Vi parlo degli spaghetti con la mollica che vengono preparati soprattutto nel giorno di San Giuseppe, il 19 marzo, ma che in numerose varianti, lo stesso piatto viene servito anche la vigilia di Natale.
Una ricetta semplicissima da realizzare e che potrebbe farvi innamorare di un primo piatto gustoso ed originale,un piatto dal gusto così particolare che o si ama o si odia, ma se lo si ama è per sempre!
Con questa ricetta voglio partecipare, come di consueto ormai, alla gara di cucina che PRELIBATA organizza ogni mese.
Le regole sono le seguenti

Profumo di Natale-Concorso delle feste

Profumo di Natale-Concorso delle feste

Questo mese, il nostro incontrarsi, non la vediamo proprio come una “Sfida”, ma pittosto come una condivisione di ricette e ricordi natalizi.

Ci sarà un vincitore?

Il vincitore di Dicembre sarà colui o colei, ci farà  maggiormente emozionare raccontandoci il proprio  “profumo di Natale“.

I profumi suscitano ricordi, sensazioni, immagini e  volti.

La ricetta classica della nonna, che ogni Natale viene rifatta cercando di farla uguale a come la faceva lei. ;)

Oppure il profumo dei chiodi di garofano infilati nell’arancia, così la casa profuma di buono, come diceva la mia mamma.

Le fette di arancia seccate nel forno o i biscotti di cioccolato e cannella preparati insieme ai bambini.

Insomma,  raccontateci il vostro #profumodiNatale con  ricette nuove o  della tradizione di famiglia oppure del luogo in cui vivete o in cui siete nate.

Chiudiamo questo 2015 con il potere evocativo dei profumi :D

Raccogliamoci intorno al caminetto e raccontiamo il nostro profumo di Natale.

Regolamento:

  1. Realizza una o due ricette e scegli tra primi, secondi, dolci, conserve , tutto quello che racconta il vostro #profumodiNatale.
  2. La ricetta può essere una tua creazione oppure può essere una ricetta della tradizione del luogo in cui abiti o in cui sei nato o in cui vivi.
  3. Se hai un tuo blog, posta la tua ricetta specificando che è per la sfida di Prelibata e condividila nella nostra pagine FB.
  4. Se non hai un tuo blog,  mandaci ricetta e  foto,  scrivici entrando nel nostro blog o nella nostra pagina FB, ci penseremo noi a pubblicare la tua ricetta nel blog e nei Social Network.
  5. Si partecipa al massimo con due ricette.
profumo di Natale 2 005

 CRITERI DI VALUTAZIONE

La ricette , verranno giudicata da uno staff di Prelibatosi in base ai seguenti criteri:

L’emozione che ci hai regalato  :)

La difficoltà della preparazione

La scelta degli ingredienti

La riuscita della ricetta

La presentazione sia scritta che fotografica

Il contenuto di ingredienti magici ;)

e i commenti spontanei ricevuti nei social network ;)

 Il premio in palio sarà un dono di Prelibata,  scelto tra i prodotti di  artigiani locali e presidi slow food di ogni parte  d’Italia, inseriti nel nostro sito. ;) Spediremo il dono direttamente a casa tua.

profumo di Natale 2 007
Ti aspettiamo con link, blog, ricette, foto e fantasia!

 La sfida parte da oggi e si concluderà il 10 gennaio 2016.  Entro il 15 gennaio 2016 conoscerai il 
vincitore o la vincitrice.
 
Vi posto la ricetta di come preparare i miei SPAGHETTI CON LA MOLLICA
INGREDIENTI x la mollica:          


-  mollica di pane raffermo
- noci
- uva passa
- olio evo

INGREDIENTI x ilsugo di baccalà:

- baccalà
- aglio
- olio evo
- prezzemolo
- mollica di pane raffermo
- salsa di pomodoro

PROCEDIMENTO:

  • Innanzitutto prepariamo il sugo per la pasta.
  • In una pentola, versate un filo d'olio evo, incrociate dei bastoncini per gli spiedini sul fondo della pentola (serve a non far attaccare il baccalà)
  • Poggiamo il baccalà sui bastoncini e su di esso mettiamo la mollica di pane sbriciolata, aglio tritato, prezzemolo tritato e un goccio di olio evo.
  • Friggiamo a fiamma bassa per un pò e, se necessita, aggiungiamo un goccino di acqua.
  • Mentre soffrigge, con un cucchiaio, versiamo l'olio di cottura sulla mollica
  • Aggiungiamo la salsa di pomodoro e l'acqua e lasciamo cuocere
  • Prepariamo la mollica, ci vorrà tanta pazienza ma il risultato sarà eccellente
  • In una padella, versiamo un filo di olio evo, aggiungiamo la mollica sbriciolata, le noci tritate e l'uva passa e facciamo cuocere a fiamma molto bassa mescolando continuamente
  • La mollica sarà pronta quando sarà dorata e asciutta.
  • Mettiamo l'acqua sul fuoco, saliamo e cuociamo la pasta
  • Quando la pasta è pronta, scoliamo e versiamo prima un pò si sugo e poi la mollica e mescoliamo bene
  • BUON APPETITO
N.B.: io uso l'uva passa fatta in casa, l'uva che raccogliamo a settembre e mettiamo appesa ad appassire, ma per chi non ha questo genere di ingrediente, può utilizzare l'uva passa per usata per i dolci, il sapore cambierà un pò ma sarà comunque buono.





 
  
  •                                                             



sabato 19 dicembre 2015

BOCCONOTTI concorso prelibata

Ho partecipato finora al concorso organizzato ogni mese da PRELIBATA e anche questo mese non potevo esimermi da questa sfida. Diventa ancora più accattivante proprio perchè non riesco ancora a vincerla, spero adesso di riuscire con questo particolare dolce che si prepara nei giorni di Natale e che è davvero goloso, anche se per chi è a dieta resta solo una grossa tentazione.
Le regole del contest di PRELIBATA sono le seguenti

 

Profumo di Natale-Concorso delle feste

Profumo di Natale-Concorso delle feste

Questo mese, il nostro incontrarsi, non la vediamo proprio come una “Sfida”, ma pittosto come una condivisione di ricette e ricordi natalizi.

Ci sarà un vincitore?

Il vincitore di Dicembre sarà colui o colei, ci farà  maggiormente emozionare raccontandoci il proprio  “profumo di Natale“.

I profumi suscitano ricordi, sensazioni, immagini e  volti.

La ricetta classica della nonna, che ogni Natale viene rifatta cercando di farla uguale a come la faceva lei. ;)

Oppure il profumo dei chiodi di garofano infilati nell’arancia, così la casa profuma di buono, come diceva la mia mamma.

Le fette di arancia seccate nel forno o i biscotti di cioccolato e cannella preparati insieme ai bambini.

Insomma,  raccontateci il vostro #profumodiNatale con  ricette nuove o  della tradizione di famiglia oppure del luogo in cui vivete o in cui siete nate.

Chiudiamo questo 2015 con il potere evocativo dei profumi :D

Raccogliamoci intorno al caminetto e raccontiamo il nostro profumo di Natale.

Regolamento:

  1. Realizza una o due ricette e scegli tra primi, secondi, dolci, conserve , tutto quello che racconta il vostro #profumodiNatale.
  2. La ricetta può essere una tua creazione oppure può essere una ricetta della tradizione del luogo in cui abiti o in cui sei nato o in cui vivi.
  3. Se hai un tuo blog, posta la tua ricetta specificando che è per la sfida di Prelibata e condividila nella nostra pagine FB.
  4. Se non hai un tuo blog,  mandaci ricetta e  foto,  scrivici entrando nel nostro blog o nella nostra pagina FB, ci penseremo noi a pubblicare la tua ricetta nel blog e nei Social Network.
  5. Si partecipa al massimo con due ricette.
profumo di Natale 2 005

 CRITERI DI VALUTAZIONE

La ricette , verranno giudicata da uno staff di Prelibatosi in base ai seguenti criteri:

L’emozione che ci hai regalato  :)

La difficoltà della preparazione

La scelta degli ingredienti

La riuscita della ricetta

La presentazione sia scritta che fotografica

Il contenuto di ingredienti magici ;)

e i commenti spontanei ricevuti nei social network ;)

 Il premio in palio sarà un dono di Prelibata,  scelto tra i prodotti di  artigiani locali e presidi slow food di ogni parte  d’Italia, inseriti nel nostro sito. ;) Spediremo il dono direttamente a casa tua.

Ti aspettiamo con link, blog, ricette, foto e fantasia!

 La sfida parte da oggi e si concluderà il 10 gennaio 2016.  Entro il 15 gennaio 2016 conoscerai il 
vincitore o la vincitrice.

profumo di Natale 2 007


Ho deciso di farvi provare i miei BOCCONOTTI

INGREDIENTI PER LA BASE:

- 500 gr di farina
- 5 cucchiai di zucchero
- 5 uova
- 200 gr di burro
- mezza bustina di lievito per dolci

INGREDIENTI PER IL RIPIENO:

- 1 kg di mandorle pelate e tritate
- 1 lt di latte
- 600 gr di zucchero
- 700 gr di cioccolato fondente o al latte (a piacere)
- cannella in polvere q.b.
. 1 scorza di limone gratt.
- 12 uova

PER DECORARE:

- 150 gr di cioccolato bianco
- 2 cucchiai di pasta di nocciola

PROCEDIMENTO:

  1. Preparate con gli ingredienti della base una pasta frolla che farete riposare in frigo per 20 minuti
  2. Togliete dal frigo e stendete una sfoglia di circa mezzo cm
  3. Rivestite con la pasta frolla degli stampini piccoli e di qualsiasi forma
  4. Infornate a 200° per circa 10 minuti
  5. Nel frattempo, preparate il ripieno
  6. Mescolate in una pentola le uova e lo zucchero. Aggungete il cioccolato tritato,la cannella, le madorle e la scorza del limone 
  7. Mescolate e aggiungete un pò alla volta il latte, mentre la pentola è sul fuoco
  8. Risulterà una crema , spegnete e fate raffreddare
  9. Aggiungete un pò alla volta gli albumi montati a neve e col composto riempite le formine di pasta sfoglia che avrete sfornato
  10. Infornate di nuovo a 180° per 10/15 minuti
  11. Fate raffreddare i bocconotti e coprite con cioccolato a vostro gusto, io ho scelto quello alla nocciola per un gusto meno forte
  12. Per il cioccolato alla nocciola bisogna sciogliere 150 gr di cioccolato bianco e aggiungere 2 cucchiai di pasta di nocciola.


 Che ne dite, riuscirò stavolta a portare a casa l'ambito premio? io ci spero davvero





martedì 15 dicembre 2015

CONCORSO SMERALDA

Non so  voi, ma io adoro molto abbinare i sapori del mare e della terra per piatti davvero molto particolari. Avevo la bottarga che mi è stata gentilmente inviata dall'azienda SMERALDA e ho voluto abbinarla al gusto dei carciofi.
Con questo piatto voglio partecipare al concorso indetto proprio da quest'azienda e spero di potermi classificare almeno ai primi posti

Io&Smeralda continua…

    Amici, condividete con noi le vostre ricette! Le più votate su Facebook riceveranno un prodotto Smeralda e una tazza de le Sognatrici… Partecipare è semplicissimo! Leggete il Regolamento qui…

    Siamo felici dell’affetto che ogni giorno ci dimostrate qui e su Facebook. E vogliamo ringraziarvi! Guardate a cosa abbiamo pensato… Un contest: IO&SMERALDA, dove i protagonisti sarete voi con la vostra ricetta. Non ci aspettiamo ricette elaborate, piuttosto sentite! Raccontateci perché vi piace prepararle, se sono legate a un’occasione, un ricordo, un’emozione. Fotografate il piatto finale e via! Le 5 ricette più votate su Facebook riceveranno un prodotto Smeralda e una tazza de Le Sognatrici (http://blog.smeralda.com/smeralda-e-le-sognatrici/).
    Leggete il Regolamento e sognate con noi!
    Contest: IO&SMERALDA
     REGOLAMENTO PER I PARTECIPANTI
    1. Scrivere una ricetta realizzata con almeno un prodotto SMERALDA, a propria scelta.
    2. Raccontare perché si è scelto di proporre la ricetta (emozioni, ricordi etc.).
    3. Fotografare la ricetta (è sufficiente la foto del piatto finale).
    4. Inviare testo e foto alla mail: blog@smeralda.com, indicando nell’oggetto “IO&SMERALDA”, entro e non oltre la mezzanotte di giovedì 17 dicembre p.v., specificando:
    • Nome e Cognome.
    • Contatto Facebook.
    Vedi “Informativa ex art. 13 D.lgs. 196/2003″ di cui sotto.
    REGOLAMENTO PER I VOTANTI
    1. Entrare nella Pagina Facebook di SMERALDA.
    2. Cliccare MI PIACE sulla Pagina.
    3. Cliccare MI PIACE sulla ricetta preferita.
    Le 5 ricette che otterranno il maggior numero di MI PIACE riceveranno un prodotto SMERALDA e una tazza de LE SOGNATRICI, per un valore pari a 30€.
    Gli autori delle 5 ricette che avranno ottenuto il maggior numero di MI PIACE saranno contattati da SMERALDA via mail o Facebook.

    SPAGHETTI CON CARCIOFI E BOTTARGA

    INGREDIENTI:

    - 100 gr di spaghetti
    - 1 spicchio di aglio
    - olio evo
    - bottarga
    - prezzemolo
    - sale
    - pepe

    PROCEDIMENTO:

    • mettete a bollire l'acqua per la pasta e salatela
    • tagliate i carciofi a fette sottili e saltateli in una padella con olio e aglio
    • aggiustate di sale e pepe
    • cuocete per 5 minuti aggiungendo dell'acqua se ce n'è bisogno
    • cuocete gli spaghetti e scolateli al dente, versateli nella padella con i carciofi e saltate la pasta
    • spolverate con bottarga grattugiata e prezzemolo tritato e servite 
     

    sabato 12 dicembre 2015

    RIGONI DI ASIAGO DORAYAKI

    Ciao a tutti, miei cari followers!
    Oggi voglio presentarvi la ricetta di un dolcetto giapponese, i DORAYAKI, semplici e veloci da realizzare ma molto golosi.
    Sono preparati come due piccoli pancake attaccati tra di loro per mezzo della Nocciolata +Rigoni di Asiago   
    Il dorayaki ha un impasto semplice, molto simile al pan di spagna,  in effetti risulta una sorte di frittella gonfia e soffice, piuttosto piccola. Il nome di questo dolce, dorayaki deriva probabilmente dal simbolo del gong, uno strumento musicale tipico giapponese, infatti in giapponese "dora" significa proprio gong.
    Io l'ho farcito con una novità prodotta da Rigoni di Asiago, la  Nocciolata senza latte, ideale per tutti coloro che hanno intolleranza al lattosio.
    Il gusto è davvero ottimo, forse più indicata per chi ama il sapore forte del cacao, ha quasi il gusto del cioccolato fondente e si differenzia dalla Nocciolata tradizionale proprio in questo. In effetti, la Nocciolata tradizionale ha un sapore più delicato e si sente il gusto della nocciola
    Procediamo alla ricetta, spero vi piaccia e la possiate realizzare in diverse occasioni, piace ai bimbi ma anche agli adulti, quindi adatta a tutti i momenti, sia per feste che per una sana e nutriente merenda o una coccola pomeridiana.

    INGREDIENTI:

    - 2 uova
    - 50 gr di zucchero
    - 100 gr di farina 00
    - 1 cucchiaio di miele
    - 1 cucchiaino di lievito
    - 2 cucchiai di acqua
    - 100 gr di Nocciolata +Rigoni di Asiago 

    PROCEDIMENTO:

    1. Per preparare i dorayaki alla Nutella mettete in una ciotola le uova e lo zucchero e lavorate con una frusta.
    2. Aggiungete la farina   e mescolatela al composto di uova.
    3. Unite il miele e mescolate bene.
    4. Ora prendete una tazzina e metteteci i due cucchiai d'acqua, quindi scioglietevi dentro il lievito.
    5. Unitelo all'impasto e mescolate bene, poi fate riposare questa pastella in frigorifero per mezz'ora.
    6. Trascorso il tempo di riposo riscaldate bene una padella antiaderente e cuocete la pastella a cucchiaiate. Versate un cucchiaio di pastella nella padella e lasciate che si allarghi da sola; in questo modo realizzerete ogni singolo dorayaki.
    7. Fate cuocere su un lato, basteranno pochi minuti, vi accorgerete che il dorayaki è pronto perchè in superficie vedrete che si formeranno delle bollicine.
    8. Quando vedrete le bollicine girate i pancake e fateli cuocere sull'altro lato.
    9. Procedete alla cottura di tutti i dorayaki, poi prendetene uno alla volta, spalmatelo con la Nocciolata e copritelo con un altro dorayaki
     

    PATATE E POLLO AL FORNO

    In precedenza ho partecipato a un concorso organizzato dall'azienda PATATA DEL FUCINO, non sono rientrata fra le prime 3 classificate ma l'azienda ha permesso di poter ricevere i suoi prodotti a coloro che venivano votate di più tra le ricette rimaste.



    Sono stata molto fortunata e ho potuto ricevere 2 sacchi di patate, varietà:

    -  AGRIA 
    -  LAURA

    Ho voluto realizzare una ricetta con le patate della varietà Laura, vi dò alcune informazioni circa questa varietà.
    Patata convenzionale coltivata nella Piana del Fucino . Le sue caratteristiche: hanno la polpa soda e compatta, che rimane consistente anche dopo una lunga cottura. Le Patate rosse sono ideali lessate , al forno e fritte. La patata rossa si presenta con una forma tonda, una buccia irregolare rossa e un colore giallo intenso. Con questa patata si possono realizzare patate fritte, al forno e soprattutto gnocchi. Le patate non devono essere conservate alla luce, per evitare che diventino verdi e devono essere dunque sempre mantenute al buio. La temperatura consigliata per la conservazione si ferma solitamente attorno ai 10°C , in questo modo il prodotto si manterrà per diversi mesi
    Devo dire che questa varietà di patata, ha pochissima acqua e ha reso il mio semplicissimo piatto PATATE CON POLLO AL FORNO una vera delizia, morbida all'interno e croccante all'esterno, si scioglie in bocca regalando tutto il sapore delle patate condite con le spezie. 

    PATATE E POLLO AL FORNO:

    INGREDIENTI:

    - 6 patate LAURA 
    - aglio
    - olio evo
    - prezzemolo
    - 6 pezzi di pollo
    - sale
    - pepe
    - rosmarino

    PROCEDIMENTO:


    • Disponete uno spicchio d’aglio schiacciato, il rosmarino, il sale e il pepe in una ciotola e ricoprite d’olio. Lasciate riposare l’olio per mezz’ora.
    • Nel frattempo pelate le patate e tagliatele a tocchetti

    • Tagliate a pezzi il pollo e sciacquatelo sotto l’acqua corrente.
    • Intaccate i pezzi di pollo e disponeteli su una teglia da forno antiaderente insieme ad un rametto di rosmarino.

    • Aggiungete le patate nella teglia insieme al pollo, e versateci sopra l’olio aromatico  
    • Mescolate bene affinchè tutti i sapori si uniscano

    • Infornate il pollo con le patate a 200°C 
    • Fate cuocere il pollo al forno con le patate per circa 1 ora.

    • Sfornate e servite il vostro pollo al forno con le patate.




    sabato 5 dicembre 2015

    NOCCIOLOTTI

    Rinnovata collaborazione con +Rigoni di Asiago , ho ricevuto un barattolo di Nocciolata e un barattolo di Nocciolata senza latte.  
    Una grande novità che aiuta anche i golosi che sono intolleranti al latte,in effetti resta intatto il gusto della nocciolata ma con il beneficio che possono mangiarla tutti perchè non contiene latte.
    Ho voluto utilizzare questi due prodotti così buoni per realizzare dei biscottini ottimi e davvero facili e veloci da preparare, adatti a qualsiasi occasione e a qualsiasi età.....chi non è goloso di Nocciolata???
    Vediamo insieme la ricetta semplice semplice, appena 3 ingredienti:

    - 180 gr di Nocciolata
    - 150 gr di farina
    - 1 uovo

    PROCEDIMENTO:


    1. Mettete la nocciolata in un contenitore e mescolatela con l'uovo
    2. Aggiungete la farina e continuate a mescolare
    3. Impastate bene tutti gli ingredienti finchè non risulti un impasto liscio e omogeneo
    4. Ricavate dei biscotti dandogli la forma che più vi piace e infornate a 180° per 10 minuti
    5. Quando i biscotti saranno freddi, guarnite con fiocchi di Nocciolata senza latte e granella di nocciole

    Allora, cosa ve ne pare? semplici e veloci, non serve nulla, quindi potete realizzarli in qualsiasi momento .......l'importante? 
    E' avere sempre in casa con voi la Nocciolata +Rigoni di Asiago 



     

    sabato 28 novembre 2015

    DIETE.TIC

    Con il benessere, abbiamo avuto tante cose positive ma  sono aumentati anche i casi di diabete, obesità e infarti, grazie all'apporto esagerato di zuccheri che consumiamo ogni giorno. 
    Per aiutarci a mantenere il peso e controllare l'apporto calorico dei cibi e delle bevande, è arrivato un prodotto dal gusto eccellente e che ci aiuta a dolcificare senza creare troppi problemi alla nostra salute, DIETE.TIC. il dolcificante dai buoni principi e buono come lo zucchero.



    Diete.tic ti accompagna in ogni minuto della giornata e dona un pizzico di dolcezza alla tua pausa.
    Queste le principali caratteristiche del dolcificante liquido:
    - zero calorie
    - non contiene aspartame
    - assenza di lattosio e glutine
    - altamente solubile
    - adatto ai diabetici
    - non altera il gusto di cibi e bevande

    Come avete visto dalle caratteristiche, è adatto ai diabetici e anche a chi soffre di allergie o è intollerante a glutine e lattosio. Potete trovare questo prodotto in 3 formati diversi, da 25, 50 e 100 ml. Ogni 2 minigocce equivalgono a 1 compressa e quindi ad un cucchiaino di zucchero.



    Potrete portarlo in tasca, in borsa, in ufficio, insomma ovunque voi siate e approfittarne per utilizzarlo mantenendo un certo equilibrio nelle quantità di calorie che andrete a consumare.
    Vi consiglio di fare un giro sul sito web e di mettere un like alla pagina facebook per essere sempre aggiornati sulle novità e per vedere tante buone ricette fatte con DIETE.TIC
    Se volete ricevere in omaggio un campione da 25 ml del prodotto, vi basterà semplicemente fare una foto del dolcificante che avete in casa, qualsiasi marca sia e inviarla al sito web e riceverete a casa un campione del dolcificante.

    mercoledì 25 novembre 2015

    GAMBERETTI CON POLENTA

    Qui il gusto delicato e semplice della polenta viene arricchito da quello delle code di gambero, un connubio perfetto anche per un piccolo antipasto. Può essere usato come piatto unico o come uno stuzzicante antipasto che precede il pranzo vero e proprio.

    INGREDIENTI:

    - gamberi
    - olio evo
    - aglio tritato
    -   +Polenta Valsugana 
    - pomodoro pelato

    PROCEDIMENTO:

    • In una padella, versate qualche cucchiaio di olio evo e del trito di aglio e fate imbiondire.
    • A parte, versate in acqua la polenta già pronta e cuocete secondo le istruzioni sulla scatola
    • Potete decidere di utilizzare anche la polenta fatta da voi in casa, io ho usato questa perchè è buona e si fa velocemente
    • Al soffritto aggiungete le code di gamberi e fate saltare per qualche minuto
    • Frullate i pomodori pelati e versateli sui gamberi, lasciate cuocere per circa 15 minuti.
    • Lasciate il sughetto un pò più liquido, perchè andrete a versarvi la polenta a dadini che avrete nel frattempo fatto raffreddare
    • Mescolate e saltate per qualche minuto e il gioco è fatto.
    • Impiattate e spolverizzate con prezzemolo tritato
    Un piatto semplice e gustoso che vi risolverà molte giornate in cui sarete in ritardo e non avrete modo di poter preparare piatti troppo elaborati.    


     

    SMERALDA

    Oggi voglio farvi conoscere la Polvere d'oro che profuma di mare, sapete di cosa parlo?
    Della bottarga, il nettare color ambra regalato alle tavole dei buongustai da Nettuno, o meglio dalla natura, spesso così prodiga di doni inaspettati. 
    Dalle migliaia di uova prodotte da ogni femmina di cefalo ( muggine)   nasce la bottarga, una delle più prelibate leccornie gastronomiche della Sardegna. Uova salate, compresse ed essiccate.


    La bottarga ha il colore dell'oro vecchio, ambrato, al tatto è soda e compatta e si differenzia molto da quella di tonno, perchè mentre questa ha un sapore marinaro, quella di muggine ha un gusto fino e delicato e in tavola fa la differenza, per questo quella sarda non ha eguali sia in reputazione che in qualità. E' ricca di Omega 3 e ha un alto valore proteico.
    Come tutti i cibi un pò particolari, quando si assaggia, o la si ama o la si odia, ma non si resta indifferenti. Può essere utilizzata in diverse ricette, dai primi piatti alle insalate ai secondi. 
    Devo ammettere che non ho mai assaggiato prima la bottarga e tutto ciò che riguarda cibi deliziosi come questo, ma ho potuto avere questa occasione graditissima, grazie all'invio di prodotti dall'azienda SMERALDA  


    L'azienda nasce agli inizi degli anni '90 a Cagliari, nel sud della Sardegna. Si specializza in prodotti rappresentativi dell'isola, quali bottarga di muggine, la più raffinata ma non solo, salmone affumicato, pesce spada, riccio di mare e tanto altro.
    La filosofia di quest'azienda è basata su prodotti di qualità così come la qualità del servizio che si riserva alla propria clientela.
    Come in tutte le aziende che rispettano le tradizioni, anche Smeralda affianca il rispetto dell'antica arte manuale alla tecnologia per garantire sempre l'eccellenza dei suoi prodotti.
     La preparazione è rimasta quella antica: pulitura, salatura, pressatura ed essiccazione. Le moderne tecnologie non hanno modificato l’antico procedimento: ogni baffa di bottarga è lavorata singolarmente e l’intero processo produttivo è svolto manualmente nel più grande rispetto delle norme igieniche.
    Smeralda si dedica anche alla selezione e alla distribuzione di altri prodotti tipici della Sardegna: formaggi, salumi, pasta e pane, vini, olio extravergine, sottoli, liquori, dolci e miele, scelti direttamente nelle zone originarie di produzione.
    Voglio mostrarvi cosa ho ricevuto:
    - 1 pezzo di bottarga
    - 1 barattolo di bottarga grattugiata
    - 1 barattolo di crema di riccio al naturale



    Volete un'idea di come trasformare un piatto semplice in qualcosa di davvero gustoso e originale?
    Con l'aiuto della bottarga possiamo realizzarlo  con facilità e molto velocemente con un risultato impareggiabile.

    Vi mostro il mio piatto di TAGLIATELLE CON BOTTARGA, un vero lusso culinario che di solito si riserva in qualche occasione speciale, data la prelibatezza di questo ingrediente sardo.
       



     
    Questo è ciò che ho realizzato con la bottarga grattugiata, ma ho avuto modo di utilizzare anche la bottarga a pezzi da poter grattugiare o fare a scaglie per nuovi e ottimi piatti. In questo caso, ho voluto provarla con il pomodoro, realizzando delle BRUSCHETTE CON POMODORI E BOTTARGA.
    Vi assicuro che il connubio di sapori è davvero ottimo e particolare, al gusto forte e un pò salato delle scaglie di bottarga si contrappone la freschezza del pomodoro, rendendo unica la nostra bruschetta.
    Piatto molto semplice e veloce da realizzare, ma adatto a tutte le ore, da un aperitivo a un pranzo a una cena con ospiti, sicuramente farete un figurone e con pochissimo tempo. D'altronde si sa che è la qualità degli ingredienti a fare un vero piatto.






    Infine, la polpa di riccio, un altro frutto di mare  molto versatile, possono essere gustati crudi su una fetta di pane o utilizzati cotti per valorizzare dei piatti dai sapori intensi.



    Potete utilizzare la polpa di riccio allo stesso modo di come ho utilizzato la bottarga, sia per realizzare dei primi piatti che per degli antipasti o stuzzichini.
    Cos'altro dirvi? Non posso farvi provare il sapore o sentire il profumo di questi ingredienti sopraffini, ma posso consigliarvi di dare uno sguardo alle pagine dell'azienda sarda SMERALDA e vi si aprirà davanti un nuovo mondo.

    PAGINA FACEBOOK https://www.facebook.com/Smeralda-634379079914107/
    SITO WEB http://www.smeralda.com/
    BLOG http://blog.smeralda.com/

    Ringrazio l'azienda per avermi permesso di entrare in questo nuovo mondo di sapori così diversi da quelli a cui sono abituata e a voi dò appuntamento alla prossima per nuovi consigli

    BRUSCHETTE CON POMODORO E BOTTARGA

    Un'altro piatto che ho potuto realizzare grazie all'invio, dei prodotti sardi, dall'azienda SMERALDA, sono le bruschette con pomodoro e bottarga, la Polvere d'oro che profuma di mare.


    Semplici e veloci da realizzare sono l'ideale per qualsiasi ora del giorno, sia che si tratti di un aperitivo, che si tratti di un antipasto o ancora una cena. Farete un gran figurone con i vostri ospiti e con pochi e semplici gesti. Sono gli ingredienti che danno qualità a ciò che offrite.
    Vediamo come le ho realizzate

    INGREDIENTI:

    - pomodori pachino o ciliegino
    - sale
    - olio evo
    - bottarga a scaglie
    - origano (facoltativo)


    - qualche goccia di limone o aceto (facoltativo)

    PROCEDIMENTO:

    • Io qui ho utilizzato delle friselline  San giovanni Antichi sapori del Salento   ma voi potete utilizzare anche del pane tostato
    • tritate i pomodorini a pezzetti piccoli e conditeli con del sale, olio, un goccio di aceto o limone, origano e scaglie grattugiate di bottarga
    • Fate insaporire per qualche minuto e mettete il tutto sulle friselline.
    Non vi resta che impiattare e gustare assieme ai vostri ospiti accompagnandole con un buon bicchiere di vino.